CORTICOSTEROIDI DURANTE LA GRAVIDANZA E SCHISI OROFACCIALI
Vai alla notizia

FARMACI GENERICI: IL SOLITO PASTICCIO ALL’ITALIANA
Vai alla notizia

E’ GIUSTIFICABILE, DOPO UN EPISODIO DI EMOTTISI, IN PRESENZA DI UNA LASTRA DEL TORACE NORMALE, ESEGUIRE ULTERIORI ACCERTAMENTI?
Vai alla notizia

ESERCIZIO FISICO PER MIGLIORARE L’ANSIA
Vai alla notizia

ASSOCIAZIONE TRA MODALITA’ DI PRESCRIZIONE DI OPPIACEI E MORTE PER OVERDOSE
Vai alla notizia

INTERVENTI PER TRATTARE LA ROSACEA
Vai alla notizia

QUALE VITAMINA D SCEGLIERE ?
Vai alla notizia

ESCITALOPRAM E DONNE IN MENOPAUSA
Vai alla notizia

EFFETTI BENEFICI DI UN CICLO DI TRE SETTIMANE DI INIEZIONI DI GLUCOCORTICOIDE INTRAMUSCOLO IN PAZIENTI AFFETTI DA POLIARTRITE INIZIALE
Vai alla notizia

BIOLOGICI E BIOSIMILARI: LA DIFFERENZA CON I GENERICI
Vai alla notizia

 

 


Articolo in lingua italiana
BVS-PIEMONTE: UNA BIBLIOTECA AL SERVIZIO DELLA SALUTE
21/05/2010
Di: Rosa Revellino

In giorni dedicati alla celebrazione del libro e della lettura per il Salone di Torino 2010, non si può non parlare di una nuova nascita: la Biblioteca Virtuale per la Salute (BVS-P) (clicca qui), un servizio della Regione Piemonte affidato al Centro di Documentazione DoRS dell’ASL TO3 (clicca qui) che si propone di contribuire alla formazione nel campo della ricerca bibliografica e della valutazione critica della letteratura scientifica. Questo nuovo sistema mette insieme ed ordina le principali fonti informative e i documenti disponibili in rete: l’obiettivo della biblioteca è infatti quello di creare una rete regionale di accesso organico e sistematico alle informazioni e alle conoscenze utili per i  professionisti della sanità.
 Di seguito l’articolo del DoRS, Centro di Documentazione per la Promozione della Salute, che spiega l’iniziativa e le principali strutture di ricerca coinvolte nel progetto.


NASCE BVS-PIEMONTE, LA BIBLIOTECA VIRTUALE PER LA SALUTE DEL PIEMONTE
Fornire gratuitamente a tutti i professionisti del Sistema Sanitario Regionale centinaia di riviste scientifiche e importanti banche dati sui temi della salute e dell’ambiente, utili alla loro attività clinica, all’attività di prevenzione, all’organizzazione dei servizi: sarà possibile grazie alla nuova Biblioteca Virtuale per la Salute (BVS-P), un servizio della Regione Piemonte affidato al Centro di Documentazione DoRS dell’ASL TO3, che si propone di promuovere la medicina basata sulle evidenze e di contribuire alla formazione nel campo della ricerca bibliografica e della valutazione critica della letteratura scientifica. La BVS-P è costituita come un consorzio, con una strategia di acquisto comune per tutta la Regione e con una negoziazione concertata delle risorse bibliografiche da parte di tutte le biblioteche biomediche e dei centri di documentazione. Nasce per costruire un sistema regionale di accesso organico e sistematico alle informazioni e alle conoscenze utili ai professionisti della sanità, per progettare servizi che ne favoriscano la fruibilità e per razionalizzare i costi.
La Biblioteca è consultabile all’indirizzo internet clicca qui, da postazioni pubbliche o private, per tutti i professionisti della salute afferenti alle Aziende Sanitarie Locali, alle Aziende Ospedaliere Regionali non Universitarie, ad ARPA e ARESS, per i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta afferenti alle ASL. L’integrazione dei servizi della Biblioteca con i servizi delle Aziende Ospedaliere Universitarie è prevista per l’anno 2011.
All’origine della BVS-P c’è un progetto di ricerca finalizzata condotto nel 2007 dall’ospedale Santi Antonio, Biagio e Cesare Arrigo di Alessandria sull’Analisi delle risorse informative elettroniche per i professionisti della salute, che aveva analizzato quantità, tipologia e distribuzione delle risorse bibliografiche disponibili presso le strutture sanitarie regionali del Piemonte. Ne era emerso che, a fronte di una cospicua spesa sostenuta dalle ASR, le riviste scientifiche e le banche dati biomediche erano accessibili in biblioteca soprattutto per i professionisti che operano presso alcune grandi Aziende Ospedaliere o Universitarie, l’offerta di risorse bibliografiche era frammentata e spesso poco raggiungibile; la strategia di acquisto risultava non coordinata, e orientata verso l’acquisizione di collezioni cartacee, generalmente poco condivisibili o fruibili.
La biblioteca, organizza e valuta le principali fonti informative e i documenti disponibili in rete. La sua mission consiste nel costruire un sistema regionale di accesso organico e sistematico alle informazioni e alle conoscenze utili ai professionisti della sanità al fine di:

    * permettere ai professionisti della salute di prendere decisioni di qualità;
    * razionalizzare i costi che le strutture coinvolte affrontano annualmente per finanziare le loro raccolte bibliografiche;
    * pianificare l'integrazione tra le risorse cartacee ed elettroniche, progettando servizi che ne favoriscano la fruibilità
La BVS-P, costituita con la collaborazione dei bibliotecari e documentalisti delle biblioteche biomediche e dei Centri di documentazione presenti nelle ASR, offre l’accesso a centinaia di riviste elettroniche di grande rilevanza scientifica: le collezioni Clinics, Freedom, Elsevier Masson dell’editore Elsevier, Publishing Medical and Nursing degli editori Wiley-Blackwell, le riviste dell’American Medical Association (AMA), il New England Journal of Medicine, il British Medical Journal on-line.

Inoltre fornisce l’accesso alle banche dati Cochrane Library, Codifa, Embase, a riviste e banche dati del Sole 24 Ore, e rende disponibili gli archivi digitali PubMedCentral, BioMed Central, HighWire Press, PLoS - Public Library of Science; consente di effettuare ricerche con il motore PubMed della US National Library of Medicine.( Patrizia Brigoni, BVS-Piemonte)

******************************************************************************************
Articolo in lingua Francese

Par:

******************************************************************************************
Articolo in lingua Inglese

By: